L’uso del colore non è una scelta facile. Ci sono tante motivazioni che possono spingere un architetto a dare risalto agli ambienti attraverso delle pitture caratterizzanti o carte da parati o mediante arredi. Sicuramente ci deve essere la propensione del cliente, altrimenti lo spazio non viene vissuto con serenità. Un altro aspetto fondamentale è la luce. Scegliere colori forti o scuri per un ambiente poco lumioso rischia di creare un’atmosfera cupa e poco vibrante. Anche se l’eccezione è sempre dietro l’angolo. Quando mi sono imbattuta in quest’appartamento in Olanda mi ha subito colpito non solo per la varietà dei colori, ma proprio per gli accostamenti usati a parete: audaci, insoliti, spenti. Ma scorrendo le immagini trovavo che questi stavano benissimo[…]

Qualche giorno fa sono stata invitata a visitare la sede di Fap ceramiche a Fiorano Modenese. Per un architetto vedere e toccare con mano ciò che fa un’azienda, conoscere da vicino la mission e quindi comprenderne l’essenza non è fondamentale solo come crescita professionale, ma da la possibilità di portare con più sicurezza il cliente verso la scelta progettuale più adatta alle sue esigenze. La Fap, Fabbrica Artistica Piastrelle, ha fatto del design, della qualità e della tecnologia il suo core business. Del resto stiamo parlando di un’azienda made in Italy, che vuol dire eccellenza in tutto il mondo. Il design è  in bella mostra nello splendido show room. Le collezioni che Fap offre sono tantissime, dalla più classica a[…]

Quando ho dovuto realizzare il progetto della cameretta, non sapevo nulla sui gusti del bambino, né avevo ricevuto indicazioni da parte dei genitori. Le informazioni che la mamma mi aveva dato erano solo pratiche: un letto, un letto per l’amichetto ospite, un armadio capiente, una scrivania, dei contenitori per i giochi. Il letto in più però non doveva essere un divano letto e non potevo neanche mettere un letto a castello. Insomma dove potevo mettere un letto in più, senza riempire troppo lo spazio di elementi che avrebbero tolto libertà al gioco? La risposta non è tardata ad arrivare: ho pensato “lo nascondo!“. Così quello che ho proposto ai genitori è stato di fare un letto rialzato, una pedana e sotto la[…]

Ciao amici, scusate la mia latitanza dal blog, ma i lavori di ristrutturazione mi lasciano poco spazio alla scrittura. Oggi però volevo condividere con voi una fase del cantiere. Perché dopo aver deciso gli spazi, scelto i materiali e gli arredi ora mi trovo a ragionare sui dettagli. E tra questi dettagli c’è lui Mick Jagger! Il cliente ha diversi quadri che vorrebbe portare nella nuova casa, ma quello a cui tiene di più è sicuramente questo. Gli ho trovato subito il posto, nell’ampio salone dove ci sono i divani, così appena si entra nel living lo si vede immediatamente. Ora però non basta avergli trovato la giusta collocazione. Un quadro così va fatto vibrare! Insomma Mick è rock! Non[…]

Al giorno d’oggi è difficile potersi concedere abitazioni spaziose, ma questo non vuol dire che bisogna rinunciare alla bellezza e alla funzionalità. Anzi molto spesso è proprio nelle situazioni difficili che si da’ il meglio di sè. Ed è il caso di un appartamento a Mosca, di solo  45 mq, in cui il gioco sapiente dei colori, gli arredi e geniali soluzioni ne fanno un vero contenitore di spunti creativi. Analizziamolo insieme. Questo è ciò che si vede appena si entra. Le pareti in mattoni sono state dipinte di bianco in modo da rendere visivamente più ampio e luminoso lo spazio. Anche il parquet posato perpendicolare all’ingresso da’ la sensazione di ampiezza allungando la visuale. Inoltre il colore chiaro contribuisce[…]

Ciao architettamici, oggi inauguro una nuova rubrica o meglio una video rubrica. Parlerò del mondo dell’interior design mettendolo a confronto con quello della moda e del make up. Scusate i vari pasticci di montaggio e la luce, che ho dovuto un po’  schermare altrimenti sarebbe stata troppo forte. Cercherò di migliorarmi col tempo. Qui il link al mio canale youtube, Buona visione.

Ciao Architettamici, mi dispiace ma in questi giorni faccio fatica a scrivere quello che c’è di nuovo perchè sono alle prese con un nuovo progetto, che comunque riguarderà il blog. Spero vi piacerà 🙂 Navigando in rete però mi sono innamorata di alcune immagini che ho voluto abbinare e condividere con voi. Il bianco, punte di nero e naturalmente il colore. Restate in attesa delle novità 😉 In senso orario 1, 2, 3, 4, 5, 6.

Ciao a tutti, è da tempo che non pubblico articoli nella rubrica che ho chiamato “Interni da mangiare”, cioè quella rubrica dove i colori del cibo si riflettono all’interno delle nostre case e viceversa. A voi non è mai capitato di innamorarvi di un piatto, non solo per il gusto, ma anche per come si presenta? Oppure godere dei colori di un interno e mangiarselo con gli occhi? Beh forse sarò un po’ matta. 🙂 Mi sono innamorata subito del colore di questo armadio, opera dell’architetto Christophe Poyet,  trovate qui le immagini della casa. Ed ho trovato questo pavimento in un interno danese, proprietà di Anders Norup, designer di gioielli. via Wisuella Colori rilassanti, mix di toni caldi e freddi.[…]

Giorni fa mi sono imbattuta in questo appartamento di Brooklyn vissuto da due creativi Leah Goren, illustratrice e designer appassionata di gatti e natura, e Dylan Ousley, graphic designer. Ciò che mi ha colpito di questo appartamento è il suo equilibrio raggiunto attraverso il saper mixare diversi colori e stili. All’inizio può sembrare caotico, invece non lo è, perchè ogni angolo della casa risponde ad una logica, ma direi anche più istinto, che conduce ad un’armonia stilistica, che è sicuramente anche alla base del rapporto di coppia. Così troviamo pareti bianche che dilatano la luce abbellite da stampe e cornici più diverse, arredi vintage e di recupero con altri di Ikea, il grigio della scrivania e dei divani che si[…]

Sui blog, sui social network, impazza la voglia d’estate. Questo tempo sta demoralizzando tutti… In effetti mi piacerebbe vedere fuori il sole, accompagnare mia figlia Viola al parco, invece di star chiuse in casa, ma devo ammettere che l’aria ancora fresca mi favorisce. A fine luglio nascerà la mia seconda figlia e il caldo nella fase finale della gravidanza pesa parecchio…Quindi mi dico: meglio così. Hai voglia d’estate? Riempi il tuo blog! Questa esplosione di colori mi ha fatto un gran bene oggi e spero lo faccia anche a voi! via Charleston Class Mi viene voglia di osare in libertà anche nel look. via Adult runaway Queste bustine neon le trovo deliziose. Ho scoperto un nuovo sito di accessori e[…]