Questa libreria a Pechino, ristrutturata ad opera di Archstudio, è l’esempio di come stanno cambiando le librerie ai tempi d’oggi. I lettori sono in calo e di conseguenza anche la vendita di libri sta diventando difficoltosa. Il progetto nasce proprio dall’esigenza di attrarre i lettori in maniera non convenzionale. Il vecchio stereotipo in cui la libreria era solamente un luogo per vendere libri viene superato dal Cofee Bookstore, dove si viene non solo per comprare, ma anche per leggere in compagnia di un buon caffè. Lo spazio ha al piano terra un cuore centrale che è proprio la caffetteria, mentre al piano superiore il cuore è racchiuso in una sala riunioni. Il resto dell’articolo è sul sito di Libreriamo 😉

Buongiorno amici di ArchitettaMi, oggi voglio parlarvi di un tema, che mi sta particolarmente a cuore: l’ecosostenibilità. Io nel mio piccolo, mi informo e cerco di attuare piccoli accorgimenti nella vita di tutti i giorni, in modo da trasmettere anche alle mie bimbe il rispetto per l’ambiente. Inoltre in questo periodo di “cerco casa disperatamente” sto vagliando la possibilità di costruire una casa in legno, per vivere meglio, per risparmiare sui consumi, per creare una casa integrata con la natura. Con gli strumenti che abbiamo oggi a disposizione e con il grado di consapevolezza a cui siamo arrivati, essere green è molto più semplice e sta diventando una scelta naturale. via Pinterest L’ecosostenibilità e l’attenzione all’ambiente sono diventate tematiche sempre[…]

Conoscete Travel & Swap – Viaggiare con stile barattando? Naturalmente è un’idea nata nella mente della vulcanica Barbara Perrone di TangibiliEmozionidiCarta. La prima edizione è stata fatta in Malesia e a Singapore e, grazie al successo che ha avuto, quest’anno sarà replicata ma udite udite dove: in NORVEGIA! via Pinteret Grazie alle collaborazioni con Open – more than books di Milano e con il Consorzio del Parmigiano Reggiano Barbara ci porterà in questo viaggio a conoscere le culture locali, le tendenze e gli artisti del luogo. via Pinterest Sui suoi canali social luoghi, workshop e interviste potranno essere seguiti in realtime attraverso l’hashtag dedicato #osloswap e, dopo al suo ritorno, il 19 giugno alle ore 19 con l’evento all’interno di Open – more than books a Milano. Ed io sarò lì ad aspettarla[…]

Buongiorno, oggi è una bellissima giornata e invece di pubblicare qualcosa su design o arredamento, parliamo di sogni. L’occasione arriva da un concorso nato su WithandWithin, dove mi sono iscritta recentemente e dove ho trovato un mondo fatto di sole donne, che ti porge la mano ed è sempre pronto a darti un consiglio e motivarti. Se devo parlare di uno dei miei sogni, allora si è proprio avverato su questo sito. Noi donne ne abbiamo tanti e lottiamo tutti i giorni per farli avverare. Li portiamo avanti parallelamente, perchè è nella nostra natura. E così anche io nel corso della vita ho sognato e qualcuno si è realizzato. Altri sono rimasti sospesi perchè più grandi di me e sono[…]

Ciao a tutti e benvenuti ad un nuovo appuntamento con gli interni. Oggi vi propongo un’abitazione non convenzionale. Siamo in una barca. Il bianco, il legno naturale e il colore di arredi e accessori sono esaltati dalla luce che arriva da tutte le direzioni. Penso che le immagini parlino da sole. Immagini tratte da Waterloft.

Manutenzione casa, per 6 italiani su 10 il problema numero uno è la casa Secondo quanto emerge dall’indagine condotta da ArchitettaMi ad angustiare maggiormente gli italiani è la difficoltà di trovare soluzioni fai da te che siano funzionali e che facciamo risparmiare. La stanza che più fa “impazzire”? La cucina, seguita dalla camera da letto. Altro che “home sweet home”. Quasi 6 italiani su 10 (58%) si dichiarano poco o per nulla soddisfatti della propria casa. La maggioranza si accontenta, dichiarando di prestare poca attenzione alla cura della casa, mentre c’è addirittura chi non s’interessa per nulla della manutenzione della propria abitazione. Le difficolta maggiori? L’incapacità di trovare soluzioni allo stesso tempo estetiche e funzionali (47%), di carattere economico (54%)[…]

E’ da tempo che volevo trattare l’argomento delle case prefabbricate in legno e questi ultimi terremoti sono stati l’occasione per farlo. Innanzitutto elencherei i motivi per cui conviene costruire in questo modo successivamente vi mostrerei delle foto attraverso le quali potrete apprezzare queste costruzioni anche dal punto di vista estetico. E vedrete che una costruzione in legno, perchè non riguarda solo case, ma anche edifici pubblici, scuole, bagni dei nostri lidi, etc.,  può essere costruita in Alto Adige come in Sicilia. Vantaggi: – Benessere, per via della capacità di tenere l’ambiente caldo di inverno e fresco d’estate; – risparmio energetico, in quanto si abbassano notevolmente i consumi; – costi di costruzione simili ad una casa tradizionale, ma con tempi di[…]