Nella progettazione degli interni solitamente le pareti sono le protagoniste. Si pensa alla finitura, al colore, a quale quadro poter appendere, se utilizzare delle carte da parati e si pensa che il soffitto sia un argomento secondario.

Cerchiamo allora di pensare al contrario, poniamo l’attenzione non su quello che vediamo alla nostra altezza, ma su quello che c’è sopra la nostra testa. Non ce ne rendiamo conto, ma il soffitto gioca un ruolo importantissimo sul nostro stato d’animo. Infatti i soffitti alti sono più graditi dei soffitti bassi, coloriamo il soffitto di bianco per ampliare visivamente lo spazio e non osiamo mai con il colore.

Sotto ho messo una serie di esempi dove il soffitto è il protogonista. Dal classico soffitto con travi a vista a quelli in pietra, dagli stucchi al colore, dando vita a degli interni suggestivi e di carattere.

2 thoughts on “Tre metri sopra…la testa

  1. Ilaria ha detto:

    Tutti esempi molto “caratterizzati” e “giusti” nel loro contesto, anche se alcuni mi conquistano ed altri non me li metterei a casa.
    Aggiungo come suggerimento possibile la “striscia” colorata che collega pavimento, parete e soffitto, come è nel nostro bagno.
    Una moltiplicazione di sensi: non solo la striscia colorata è una linea di colore che aggancia lo sguardo e lo accompagna tutt’intorno, invitandolo a non guardare solo il pavimento; è anche un modo per separare le 2 zone della stanza (lavabo da sanitari e doccia). La separazione “aerea” è ideale, sottolineata solo dalla striscia di colore. La separazione terrena diventa invece forte e concreta, materiale: al di qua e al di là della striscia, diverse piastrelle, diversi colori, diverse geometrie…
    L’effetto è delizioso.

    1. Francesca ha detto:

      Grazie Ilaria,
      è stata una idea semplice, ma di effetto. Parlerò di questo nel prossimo articolo 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.