Mi sono resa conto con gli anni che le case che mi piacciono non sono perfette. Nel senso che non rappresentano un unico stile, ma sono il coesistere di situazioni diverse. Amo i contrasti, ciò che non sembra finito, ma che in realtà è meticolosamente studiato.

Quando mi sono imbattuta nella casa che sto per mostrarvi è stato amore a prima vista. In primis per la bellissima luce che entra in cucina e poi perché uno stile raw, che sembrerebbe una connotazione stilista più maschile, qui viene declinata al femminile grazie ai colori pastello, le carte da parati romantiche, gli specchi anni ’40/’50.

L’ingresso dal giardino è evidenziato da un cambio di pavimentazione. Potete trovare un pattern simile nella collezione Playone di DSG.

La cucina è basica e senza fronzoli ma impreziosita dalle piastrelle lucide color menta, da uno specchio e una vetrinetta.

Se vi piace il mood potete trovare piastrelle simili nella collezione Colore e Colore di Ceramica Bardelli e complementi in stile presso il Mercatino di Penelope.

Meraviglioso il contrasto che si viene a creare con il muro in mattoni.

Quest’ultimo nel soggiorno è verniciato di bianco, ma conserva lo stesso il suo carattere crudo, che fa da contraltare alla carta da parati floreale.

La parete con la finestra è dipinta di un azzurro tenue e l’essenza è decisamente eterea a differenza della parete di fronte ricoperta dalla libreria.

La libreria è la famosa String, presente in quasi tutte le stanze della casa.

Lo stesso azzurro del living lo ritroviamo nell’area studio, mentre altre carte da parati sono presenti nell’ingresso

e in camera da letto.

Qui la palette colori si estende alle tonalità del rosa, ripetuta anche nella camera della bimba e in bagno attraverso una tenda doccia un po’ fru fru, che si stacca con il resto dell’ambiente black and white.

Cosa ne dite non è bellissima?

Se vi è piaciuto questo mix, fatto di contrasti, vi suggerisco alcune aziende che possono aiutarvi a replicarne il linguaggio.

Le carte da parati floreali le potete trovare da Cole&Son o da BorasTapeter.

Colori pastello per le pareti nella collezione Emulsion matt di Wilson and Morris.

Se volete recuperare un vecchio calorifero e pitturarlo di nero o andare sopra a dei vecchi mattoni come nel living provate con Re-design di Kerakoll Design House.

Se avete bisogno di altre indicazioni scrivetemi pure qui o sui social 😉

 

Il tour completo della casa lo trovate da Decoholic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.