Avete già sentito oppure no? Finalmente anche i nostri amati balconi, terrazzi o giardini sono stati presi in considerazione dalla legge di bilancio. Ebbene si, nel 2018 sfoderate palette e cesoie e preparatevi a creare il vostro angolo verde, perché, come ormai abbiamo capito, la green therapy fa bene al nostro umore e alla nostra salute.

via Pinterest

Non dovete avere per forza un giardino all’italiana per provare soddisfazione, potete anche rendere delizioso un piccolo balcone, insomma date spazio al vostro animo bucolico.

via Pinterest

Lo so che siete in preda ai preparativi di Natale e non vedete l’ora (ammettete che qualcuno di voi l’ha già fatto…) di tirar fuori lucine, palle e festoni, ma questa notizia è uno splendido regalo natalizio!

Dovete organizzarvi per tempo, perché bisogna progettare, trovare ispirazioni e sapere quando devono essere piantate le piante che amate di più!

Nel frattempo io posso aiutarvi con alcuni arredi e complementi che ho selezionato per una mia cliente, che ha deciso che per il suo terrazzo a Milano i protagonisti dovevano essere il glicine, da far arrampicare sul pergolato, e le piante aromatiche.

Progettato il tavolo su misura in rovere tinto grigio e trattato con vernice per esterni, sono passata a realizzare tutto il terrazzo.

L’azienda francese Fermob mi da sempre grandi soddisfazioni in fatto di arredo per esterni e, visto che piaceva molto anche alla cliente, diversi complementi sono di questa azienda. Come ad esempio la sedia Sixties, scelta nel colore plum per fare da rimando al glicine soprastante.

La cliente mi ha chiesto una serie di accessori per arricchire il terrazzo, ma prima di questi bisognava pensare alle piante. Così ho diviso il terrazzo per zone e ho trovato il posto per tutto.

Per contenere il glicine ho proposto il vaso Loft Urban alto di Elho colore 542.

Invece per le erbe aromatiche il Minigarden verticale di Bloomeda appoggiare alla facciata.

In un angolo, che si vede anche dal soggiorno, ho messo la fioriera Basket di Fermob.

Infine lungo la ringhiera le fioriere Balconera di Lachuza, molto pratiche per il dispositivo di aggancio, di piantumazione e nella gestione dell’acqua.

Vasi e ancora vasi, questa volta da appendere al pergolato. La voglia di natura per due persone originarie del nord Italia era veramente tanta. Ho preferito scegliere dei porta vaso morbidi e lavabili come Batyline di Bacsac.

Il contenitore era pronto, ma adesso bisognava personalizzarlo ancora di più.

Si avvicinava la primavera e la voglia di far giocare i bambini fuori e cenare all’aria aperta.

Sono stati selezionati tantissimi prodotti, ma questo post diventerebbe lunghissimo. Vi farò vedere le altre proposte nel prossimo post 😉

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.