Quando ho dovuto realizzare il progetto della cameretta, non sapevo nulla sui gusti del bambino, né avevo ricevuto indicazioni da parte dei genitori. Le informazioni che la mamma mi aveva dato erano solo pratiche: un letto, un letto per l’amichetto ospite, un armadio capiente, una scrivania, dei contenitori per i giochi. Il letto in più però non doveva essere un divano letto e non potevo neanche mettere un letto a castello. Insomma dove potevo mettere un letto in più, senza riempire troppo lo spazio di elementi che avrebbero tolto libertà al gioco?

La risposta non è tardata ad arrivare: ho pensato “lo nascondo!“.

Così quello che ho proposto ai genitori è stato di fare un letto rialzato, una pedana e sotto la pedana avrei nascosto il secondo letto.

Il letto per Federico però non è un semplice letto con al di sotto un altro. La pedana occupa tutta una parte della stanza perché mi piaceva l’idea di far salire e scendere il bambino durante i giochi. Mi immaginavo Federico giocare ai pirati e dare i comandi alla sua ciurma da una posizione alta. Non ho figli maschi, ho due bimbe, ma mi immagino così i giochi dei maschietti, forse perché ho ancora negli occhi il film di Peter Pan della Disney.

Insomma Federico un capo pirata! Mi sono detta: “però ci vorrebbe il mare…”. Solitamente quando si pensa a qualcosa il nostro sguardo tende a guardare leggermente in alto. Questa volta però dovevo rivolgerlo in basso. Ho cercato un pretesto plausibile per farmi accettare il mare in cameretta da parte dei clienti. E l’ho trovato!

La camera presenta un pavimento bellissimo, che ho mantenuto. E osservando gli splendidi giochi di geometrie mi sono accorta che il mare era già lì, nella fascia che segue le pareti.

pavimentazione

L’anima del progetto era delineata. Ora dovevo solo scegliere gli elementi e le zone da decorare. La cliente mi aveva chiesto di proteggere le pareti vicino al letto e alla scrivania, perché più soggette a sporcarsi. Così ho colto al balzo l’occasione e ho decorato esattamente queste due zone. Il letto è diventato la nave munita di vele per cavalcare il mare!

letto-con-le-vele

parete-decorata-con-onde

 

Quando ho presentato il progetto ai clienti il papà ne era entusiasta. E’ un velista e quindi adora il mare e tutto ciò che lo può portare alla mente. Senza saperlo avevo colto nel segno!

Questo è il progetto che inizialmente avevo proposto, leggermente modificato in seguito.

G:1tentativoVol1_LAVORI_SITO_lavoriTHALITA MALAGO'ARREDI

Queste invece le foto che per il momento ho a disposizione, ma spero pian piano di avere la possibilità di fotografare l’intero appartamento.

cameretta-bimbo_

cameretta-bimbo_armadio-e-tappeto_

cameretta-bimbo_scrivania-e-libreria_

cameretta-bimbo_scrivania_

Se siete curiosi di conoscere gli arredi, la maggior parte sono stati acquistati su Smallable. Vi elenco sotto le diverse aziende:

 

4 thoughts on “Una cameretta in mezzo al mare

  1. Che dire, mi piace moltissimo complimenti! Soprattutto il tappeto con la balena e la decorazione a parete tipo vela 🙂

  2. carta da parati ha detto:

    Nascondere il secondo letto è stata un’ottima soluzione. La camera è stata organizzata con molto equilibrio. Forse avrei osato un po’ di più sulle pareti. E’ bello leggere come nascono i tuoi progetti, conoscere le richieste che ti vengono fatte e le soluzioni che elabori. Ti faccio i miei complimenti. Sei bravissima.

  3. Francesca ha detto:

    Grazie mille! Mi hai reso felice!

Rispondi a Francesca Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.